L’intimo maschile per valorizzare il fisico

Il dilemma di Amleto di William Shakespeare era essere o non essere. Oggi malgrado siano passati diversi secoli, un altro dilemma affligge molti uomini e nonostante gli sforzi ancora non ne sono venuti a capo: slip o boxer? Un vero problema! Perché non riguarda solo un aspetto puramente pratico ma anche e soprattutto una questione estetica. Si presta sempre molta attenzione alla lingerie femminile, al fatto che sia sexy, elegante e capace di esaltare le caratteristiche fisiche del gentil sesso. Ma chi lo dice che la stessa attenzione non debba essere prestata anche dagli uomini? Negli ultimi tempi, le donne incominciano ad essere sempre più esigenti nei confronti dei loro partner e sono sempre di più gli uomini che vogliono mostrarsi sempre in maniera impeccabile, fuori e dentro le lenzuola. Un abbigliamento intimo che valorizzi il fisico di un uomo lo rende, non solo più attraente agli occhi della compagna ma, anche maggiormente sicuro di sè. Un fisico perfetto, è ovvio dirlo, può permettersi davvero qualunque cosa ma dato che non tutti possono sfoggiare un fisico alla Stefano De Martino cerchiamo di capire che tipo di intimo maschile è in grado di valorizzare e, allo stesso tempo, occultare i difetti senza dimenticare le regole essenziali del buon gusto, per evitare delle inesorabili cadute di stile.

Tanga o perizoma: che orrore!

Che non vi venga assolutamente in mente di mostrarvi in tanga o perizoma. Nonostante sul mercato ne esistano di diversi tipi e modelli che sono tutti accomunati da un unico filo conduttore: lasciare il lato B ben in vista, direi che è un intimo da bandire, soprattutto se lo scopo è quello di apparire più attraenti. E’ scientificamente provato che anche un fisico maschile perfetto perde ogni tipo di attrattiva indossando questo genere di intimo. Quindi, a meno che il vostro scopo non sia quello di far scappare a gambe levate la persona che avete di fronte, evitatelo!

Lo slip: un classico senza tempo. Ma a chi sta davvero bene?

Lo slip sicuramente è preferito da gran parte degli uomini, per motivi di comfort e di comodità, soprattutto rispetto al boxer tradizionale, quello morbido e largo, ma decisamente è un indumento intimo che non tutti possono permettersi. Perfetto per chi ha un fisico atletico e proporzionato in quanto è in grado di esaltarne le qualità. Per chi ha un fisico super palestrato, invece lo slip andrebbe evitato perché si rischierebbe troppo di sortire l’effetto culturista. Mentre per gli uomini di medio/bassa statura, purché abbiano dei fisici asciutti, palestrati o meno, la scelta ideale per loro è proprio il classico slip, ancor meglio se con righe verticali, in grado di slanciarne la figura e farli apparire più alti.

Il boxer: la scelta perfetta per chi vuole occultare qualche difetto

Arriviamo al tanto discusso boxer. Prima di addentrarci nella discussione, cercando di capire a chi sta davvero bene, occorre fare una precisazione. Bisogna distinguere tra due diversi modelli di boxer:
-il classico boxer americano, quello che scende morbido e che non è il massimo della comodità, da indossare sotto i pantaloni o i jeans;
– il boxer aderente, quello leggermente più lungo del classico slip ma che di quest’ultimo presenta il medesimo comfort. Il boxer in cotone elasticizzato, grosso modo, si adatta perfettamente allo stesso tipo di fisicità richiesta per lo slip, quindi via libera a chi ha un fisico tonico e asciutto e a chi non è particolarmente alto. Il boxer americano, quello largo per intenderci, va bene invece per camuffare i difetti. Per cui si presta perfettamente ad essere indossato dagli uomini con fisici non proprio perfetti: ad esempio gli uomini robusti oppure quelli alti e magrissimi. Insomma, il boxer è stato appositamente pensato per i comuni mortali che non vogliono rinunciare a mostrarsi sexy agli occhi delle loro partner.

Prestate la giusta attenzione a tessuti, fantasie e colori

Scelto il modello giusto per voi, che sia slip o boxer, prestate la giusta attenzione ai tessuti. E’ preferibile il cotone o qualsiasi altro tessuto naturale e traspirante, anche perché si tratta di indumenti a diretto contatto con parti decisamente delicate. Per quanto riguarda le fantasie, non esagerate! Assolutamente banditi i colori troppo accesi e fantasie improbabili o peggio ancora animalier (tigrati o leopardati). Se il vostro scopo è quello di stupire, e avete una relazione che dura già da tempo, potete anche fare qualche scelta azzardata optando per una fantasia particolare o simpatica, se invece è il vostro primo approccio è meglio mostrarsi il più sobri possibile. I colori? se siete scuri scegliete colori che evidenzino il contrasto tra l’intimo e il vostro incarnato, se invece siete chiari prediligete tonalità delicate e colori pastello.

Borse da uomo: dalla borsa per notebook alla classica 24 ore

Scegliere una borsa, da ufficio o per effetti personali, non è una cosa facile. Lasciamo da parte, per una volta, le opzioni femminili, ancor più complicate, dato il vastissimo assortimento presente sul mercato. Oggi vogliamo infatti parlare della borsa da uomo, spesso poco considerata, in virtù dell’innata abitudine maschile di tenere tutto (o quasi) in tasca… Va da sé, però, che quando gli oggetti da trasportare sono tanti e, soprattutto, voluminosi o pesanti, necessariamente anche l’uomo deve ricorrere ad una soluzione di questo tipo.

Se anni fa una normale valigetta era adatta ad ogni esigenza, ora, invece, con le tante specializzazioni che differenziano le necessità da una professione all’altra, ci vuole sicuramente qualche attenzione in più, anche in virtù del continuo aggiornamento della tecnologia che inserisce nuovi strumenti di lavoro, ed il rinnovamento periodico di mode e stili.

Qualunque sia la tipologia, deve comunque rispondere a 3 requisiti: praticità, comfort e stile. Per coniugarli, bisogna tenere conto dei materiali, dei colori, della capienza e delle forme. Proviamo ad analizzare brevemente qualche modello fra i più ricorrenti, specificando che, in ogni caso, la scelta della borsa di un uomo dipende molto dal mestiere che svolge.

Borsa per notebook: la prima cosa da valutare è la grandezza del pc e la quantità degli accessori che dovranno esservi contenuti. Acquistando una borsa troppo piatta, per esempio, o con tasche senza spessore, risulterebbe difficile, se non impossibile, trasportare anche mouse o carica batterie. Inoltre, è necessario che sia perfettamente impermeabile e che abbia una buona resistenza, anche riguardo a tracolle o manici. E a proposito di questo, possiamo dire che la scelta è molto discrezionale. Infatti, alcuni uomini trovano più maneggevole la tracolla, per non avere le mani impegnate, mentre altri preferiscono non gravare tutto il peso sulla spalla. Da tener presente, in caso di trasporto eccessivo (oltre al notebook, per esempio, di molti documenti o cataloghi), i modelli borse portadocumenti con ruote, che si portano esattamente come un trolley, e che possono addirittura fungere da piccola valigia per brevi viaggi.

Borsa per medico: tradizionale, di pelle marrone, multitasche e rigorosamente con manico, da preferire rinforzato ed ergonomico. E’ identificata “da dottore”, per forma e materiale classici, ma, grazie all’apertura a soffietto e alla presenza di diversi scomparti all’interno, può essere ovviamente utilizzata anche da altri professionisti, che abbiano la necessità di trasportare diversi piccoli strumenti. Se l’uomo che la deve utilizzare è frettoloso…meglio evitare modelli con la patella, perché troverebbe poco pratico e fastidioso doverla alzare ogni volta che gli serve qualcosa. Meglio optare per un modello a due manici con zip.

Borsa classica 24 ore: ideale per il semplice trasporto di documenti e degli effetti personali, la classica “valigetta”, tanto in voga negli scorsi decenni, è comunque un must intramontabile. Realizzata anche dai più importanti brand alla moda che, con il loro marchio, la impreziosiscono ulteriormente, regalando al business man che la usa un fascino senza tempo. Pratica e multiuso, dovrà essere scelta, oltre che in base al gusto personale, anche con un particolare riguardo al materiale e alle cuciture, elementi indispensabili per una lunga e buona durata, al fine di crearle un’aria “vissuta” di grande fascino, e preferendo strutture leggere, per evitare di trasformarla in un vero e proprio fardello!

Jeans strappati uomo o jeans moderni: le proposte per il tuo outfit

Jeans strappati uomo o jeans moderni? 

Come accade in ogni stagione da qualche anno a questa parte, i jeans strappati uomo sono uno dei capi che non devono mai mancare all’interno dell’armadio. Perché? Semplice: sono versatili e sono jeans moderni, in grado di rendere particolare e alla moda qualsiasi outfit.

Naturalmente ci sono jeans più o meno strappati, così da essere adatti a ogni occasione!

Che sia estate, primavera o inverno, loro devono sempre presenti tra i capi di tendenza che un uomo dovrebbe indossare per essere alla moda.

Jeans strappati moderni?

Grazie a una vasta selezione, poi, è possibile scegliere quelli che fanno più al caso proprio. Come accade per i jeans strappati moderni, infatti, si deve sempre andare a scegliere il modello che sta meglio in base a quello che è il proprio fisico.

Proprio perché si tratta di un capo di tendenza, ce ne sono tantissimi e sono molti i brand che hanno proposto dei loro modelli. I jeans strappati, del resto, sono uno dei capisaldi della moda di quest’anno e non solo: impossibile non acquistarne almeno un paio!

Tra le tante opzioni ci sono i più classici, dal taglio dritto, che vanno bene sempre, in diverse occasioni, con una bella camicia o con una t-shirt molto informale!

Jeans modello slim fit?

Ci sono anche i modelli slim fit che stanno bene a chi ha un fisico più slanciato. Tanti sono i tagli, i colori, gli strappi: ogni modello ha una storia a sé e sceglierlo in base al proprio fisico e alle proprie esigenze permette di non sbagliare mai e di avere sempre il look giusto!

Ci sono sia i jeans strappati uomo chiari, che tendono a essere più idonei per la stagione primavera estate, ma ci sono anche quelli color denim scuro, più classici e che vanno bene sempre, tutto l’anno e in diverse occasioni, sia di giorno che di sera. Un vero e proprio passepartout.

Jeans strappati uomo per un perfetto outfit

Tanti i marchi che propongono questa tipologia di jeans strappati uomo, ma la scelta più vasta si trova nello shop Carillo Moda, che permette di avere a propri disposizione diversi modelli di diversi brand, tutti alla moda.

Come scegliere quello che fa al caso proprio? Qui è difficile rispondere, perché c’è l’imbarazzo della scelta. Tuttavia, si deve sempre ricordare che i jeans, che siano strappati o meno, si devono andare ad acquistare in base alla propria fisicità in primis e all’occasione!

Se si vuole un jeans che vada bene ovunque, allora si dovrebbe optare per un classico color denim, non troppo chiaro e non troppo strappato, con taglio abbastanza dritto, portabile anche con una giacca più elegante o, perché no, con t-shirt e giacca di pelle se l’occasione lo permette.

Se, invece, si desidera avere nel proprio armadio un articolo più di tendenza, allora di dovrebbe optare per un jeans boot cut, taglio che sta bene a tutti, strappato e più chiaro, da abbinare sia con altri capi basici che con qualcosa di eccentrico, per catturare l’attenzione.

La scelta del jeans strappato perfetto è, come abbiamo sottolineato fino a questo momento, abbastanza complessa ed è proprio per questo motivo che è sempre importante acquistare il modello preferito in uno store, anche online, in cui si possa avere una vasta scelta a propria disposizione.

Questo capo non può mancare nell’armadio maschile: acquistandolo, abbinandolo con i giusti accessori, sarà un pezzo unico e in grado di cambiare in meglio qualsiasi tipo di outfit.

Ce lo dicono i giornali di moda, le passerelle e ce lo dice anche la moda che, giorno dopo giorno, vediamo per strada, che è quella da cui prendere spunto.

Come scegliere il miglior orologio sportivo

L’orologio rappresenta un accessorio indispensabile nella vita di tutti i giorni. Acquistare un orologio da polso sportivo è piuttosto difficile in quanto sul mercato è possibile trovare molteplici varianti e modelli. Scegliere dunque l’orologio sportivo che più si adatta al proprio stile e alle proprie esigenze non è affatto semplice

Cinturino

L’orologio è sinonimo di moda ed eleganza. Anche quello sportivo rispecchia tali caratteristiche sebbene non sia paragonabili a quelli di lusso. Nell’acquistare un orologio sportivo, tante sono le caratteristiche da considerare. Innanzitutto bisogna tener conto dei materiali del cinturino: perfetti sono quelli in acciaio, dall’aspetto più sportivo e meno serio. Si tratta di modelli prodotti in alternativa a quelli in pelle, maggiormente resistenti e quindi indistruttibili. I cinturini in acciaio sono inoltre molto resistenti all’acqua e dunque particolarmente adatti per coloro che praticano sport acquatici. Sul mercato molti brand offrono questa tipologia di cinturini, Breil per esempio ha, nella sua gamma, modelli di orologio in acciaio particolari a prezzi interessanti. Molto sportivo è anche il cinturino in nylon, moda diffusasi soprattutto negli ultimi anni, una tipologia fresca e sbarazzina che si presta soprattutto ad un abbigliamento casual. Si tratta di un materiale economico il cui cinturino può essere facilmente sostituito. È inoltre possibile tenere in considerazione anche i cinturini in gomma, destinati soprattutto agli sportivi: è infatti un materiale molto apprezzato perchè morbido e resistente.

Cronografo

Altro elemento da considerare è il cronografo, elemento essenziale dei migliori modelli degli orologi sportivi stante le prestazioni aggiuntive che consente di ottenere. Gli orologi cronografi, oltre a mostrare l’ora esatta, sono dotati di tre piccoli cerchi all’interno del quadrante, con altrettante lancette. Questi consentono di misurare dei periodi esatti di tempo, continui o frazionati. In altri termini, un orologio del genere funziona anche come cronometro e quindi è particolarmente consigliato a chi pratica sport. È possibile accedere alla diverse indicazioni presenti sul display mediante l’utilizzo del pulsanti laterali. Da valutare anche la presenza del calendario ossia un indicatore numerico sul quadrante che indica data e giorno.

Resistenza all’acqua

Molto richiesta è poi la funzione subacquea, ossia la possibilità di affrontare bagni in mare o in piscina, docce e bagni senza alcun rischio. È sicuramente un punto di forza, un valore aggiunto che rende più interessante un orologio sportivo. Sono infatti in grado di resistere non solo all’acqua ma anche alla pressione dell’acqua. Tali orologi devono però possedere delle caratteristiche tali da consentire l’utilizzo in condizioni atmosferiche come acqua e salsedine. I materiali migliori, in tal caso, sono senza dubbio l’acciaio e la plastica.

Funzioni speciali

In base alle proprie esigenze, occorre considerare altri fattori tenendo conto che molteplici sono le funzioni che offre oggi un orologio. Vi sono dei modelli molto particolari, i cosiddetti orologi per il fitness, dotati di molteplici funzioni volte a monitorare il sonno, la frequenza cardiaca o ancora le calorie bruciate in una giornata: si tratta di un accessorio adatto per look sportivi e destinato a coloro che voglio tenere sotto controllo il proprio stato di benessere. Il prezzo degli orologi sportivi è davvero molto variabile ed è la risultante dei materiali impiegati e delle funzioni offerte. Sul mercato oggi è possibile trovare orologi di tutte le fasce in grado di soddisfare ogni genere di cliente.

Il cronografo da uomo, vero protagonista del look

GLI ACCESSORI

Gli accessori sono spesso associati al genere femminile, le quali amano indossare anelli, collane, braccialetti e vari altri gioielli.
Sta diventando sempre più importante anche per l’uomo.
L’accessorio per eccellenza del genere maschile infatti è l’orologio da polso che rappresenta al meglio l’identità, il carattere e lo stile dell’uomo.
Gli orologi analogici servono ad indicare le ore tramite le due lancette che tutti conosciamo mentre i cronografi sono ricchi di ulteriori funzionalità. Essi integrano dentro al quadrante altri piccoli quadranti che possono indicare la data giornaliera, i secondi, e un cronometro.
I cronografi sono nati in ambito medico e militare, consentivano di misurare le pulsazioni al minuto oppure quanti proiettili venivano sparati dalle artiglierie in guerra.

Perchè comprare un cronografo rispetto ad un semplice orologio da polso?

La scelta è puramente individuale, dipende dallo stile e dal gusto, caratteristiche come un quadrante semplice e lineare o uno più complesso e accattivante sono determinanti nella scelta del cronografo uomo, per esempio.
Inoltre le funzionalità del cronografo sono superiori a quelle del classico orologio, le quali possono risultarci molto utili durante le nostre attività quotidiane.
È ideale per gli sportivi per tenere cronometrate le attività fisiche che svolgono durante le ore di palestra, di corsa o di nuoto.

DOVE COMPRARE UN OROLOGIO?

A questo punto se interessati all’acquisto di un cronografo, consiglio la sezione dedicata di brand come Breil e Hip-Hop Watches: in questi e-commerce è possibile trovare svariate tipologie di orologi, in base al colore, al prezzo, al materiale della cassa, al quadrante, al tipo di cinturino o di bracciale e anche alla dimensione della cassa.

La gamma di Hip-Hop Watches presenta degli orologi molto semplici e in svariate colorazioni. I prezzi sono contenuti e competitivi con altri brand sul mercato. L’ideale per chi desidera un’orologio allegro e giovanile ma non vuole spendere troppi soldi.
La linea Breil presenta, invece, una serie di orologi più raffinati e particolari.
Realizzati in materiali diversi rispetto a quelli di Hip-hop, sono destinati a un target completamente differente.
Anche il costo di questo accessorio è differente dai primi proposti grazie a una struttura e una qualità elevata della cassa e del quadrante.
Vi sono sia cronografi con cinturino in acciaio sia con un cinturino più leggero e versatile in plastica.

Entrambi i siti spediscono in Italia e hanno dei punti vendita autorizzati che è possibile consultare direttamente sulla loro pagina web.
Gli orologi saranno spediti non appena verrà  ricevuto il pagamento.
I tempi di consegna variano a seconda dalla posizione in cui ci troviamo ma sono di norma spediti tramite corriere espresso entro 3 giorni lavorativi.
Esiste, inoltre, la possibilità di reso entro 14 giorni dalla data di acquisto consegnando la ricevuta di acquisto.
Entrambi i brand hanno un numero verde di assistenza o in alternativa una mail al quale rivolgere dubbi,perplessità, domande riguardanti i prodotti.
Il venditore dovrà  rispondere dei difetti di conformità dei prodotti se essi si manifestano entro i due anni dalla data di consegna del prodotto.
Per qualsiasi difetto si avrà diritto alla riparazione o alla sostituzione ove possibile del prodotto.